Comelz, taglio multistrato per i tessutiLeader nei macchinari di taglio per l'industria della calzatura e della pelletteria, Comelz ha sviluppato un innovativo sistema di taglio multistrato che ottimizza le fasi di lavoro.

Apr 16, 2018
Posted in: , News

Come funziona?
Il sistema è configurabile a seconda delle esigenze del cliente (in termini di quantità, di flessibilità, di spazio disponibile in azienda, di integrazione con il sistema informatico esistente).
Una configurazione classica è quella di mettere un portarotoli in linea e tagliare tanti strati quanti sono i rotoli. Questa configurazione, comunque disponibile, presenta molti aspetti negativi quali il fatto che i vari rotoli
possono avere altezze, lunghezze e colori differenti. Inoltre la fase di preparazione di tutti i rotoli necessita di fermi macchina importanti a scapito della flessibilità necessaria per passare da un materiale all’altro o da un ordine all’altro.
La configurazione proposta invece si articola in tre fasi:
Fase 1 (Pianificazione)
Tramite un software specifico si pianifica la produzione:
– inserimento degli ordini o importazione del sistema ERP del cliente;
– piazzamento completamente automatico (nesting) in base alle specifiche del materiale;
– stampa dei report (un foglio con barcode per ogni materasso multistrato che deve essere preparato).
Fase 2 (Preparazione materassi)
Ifoto1 materassi multistrato vengono preparati fuori linea in tempo mascherato rispetto al taglio. Basandosi sul report del software di nesting i materassi vengono preparati della lunghezza precisa (con evidente risparmio di materiale) e del numero di strati opportuno.
I materassi possono essere preparati con attrezzature già presenti in azienda oppure con un compatto, economico e flessibile sistema fornito da Comelz (portatoli, taglierina elettrica, tavolo di stesura centimetrato con sistema di allineamento).
Fase 3 (Taglio materassi)
L’operatore della macchina da taglio deve solo leggere il codice a barra ed utilizzare ed utilizzare un apposito dispositivo in attesa di brevetto (ply-foto2shifter) che è in pratica un piano mobile che permette di posizionare il materiale sul piano di lavoro della macchina da taglio, che quindi può iniziare ad operare. A questo punto, l’operatore viene liberato e, mentre la macchina da taglio prosegue il suo lavoro, può iniziare a leggere il barcode ed a sistemare il materasso successivo sul ply-shifter in attesa di essere caricato sulla macchina che continua a lavorare senza tempi morti. Una volta tagliati i pezzi in macchina, l’operatore può scaricare i pezzi da solo e facilmente: anche in questo caso, basta un unico operatore.

Potrebbe interessarti anche
Apego conquista il Silver Recognition Level EcoVadis

Apego conquista il Silver Recognition Level EcoVadis

L’azienda, leader nella progettazione e realizzazione di stampi per calzature, ha aderito a un processo di monitoraggio delle proprie performance ambientali e sociali ottenendo una valutazione di RSI (Responsabilità Sociale d’Impresa).

Un approccio integrato per calzature più sostenibili

Un approccio integrato per calzature più sostenibili

Le tendenze globali esercitano un impatto sull’industria della moda, compreso il settore calzaturiero, e devono essere integrate nello sviluppo di nuovi prodotti. Il mercato è in cambiamento, così come le preferenze e il comportamento dei consumatori. Il cliente al giorno d’oggi ha accesso a una gran quantità di informazioni, è più esigente e cerca moda, varietÀ, comfort e beni di consumo sostenibili

Annie Gestroemi al White con Ramponi

Annie Gestroemi al White con Ramponi

Vincitrice della decima edizione del Premio Ramponi, promosso per valorizzare e dare visibilità ai giovani talenti del mondo della moda, la designer Annie M. Fabbioni ha debuttato al White con la nuova collezione Annie Gestroemi.