Tra performance e fashion [Speciale Tessuti 2019]Lo sport come ponte tra performance e fashion alla ricerca di nuovi ibridi di stile

Giu 10, 2019

Il mondo dello sportivo classico non esiste più; la distanza netta che sussisteva in passato tra tessuti “tecnici” e tessuti “moda” sta progressivamente diminuendo lasciando spazio ad un nuovo “ibrido” denominato “technical fashion”.
Questo processo (ormai avviato da quasi 5 anni) ha avuto un grosso impatto in tutti i settori di applicazione tessile, dalla moda all’accessorio, passando per l’interior design.
È sempre più frequente che aziende storicamente legate a produzioni tecniche abbiamo iniziato a consolidare la propria presenza all’interno di un mercato completamente nuovo.
Oggi, quasi il 90% dei consumatori mondiali indossa abbigliamento o accessori (calzatura e pelletteria) che hanno in qualche modo caratteristiche tecniche o materiali attinti dal mondo performance.

thindown-grammatureUn connubio interessante tra tessuto e prestazione è sicuramente l’esperienza di Thindown®, primo tessuto in piuma realizzato interamente in Italia che rivoluziona il concetto d’isolamento termico e imbottitura, trasformando la piuma in un tessuto fermo dalle elevate caratteristiche tecniche. NIPI è l’azienda con base a Chieti che ha sviluppato e brevettato il processo tecnico di realizzazione di questo tessuto interamente in piuma contribuendo a renderne uniforme la distribuzione - grazie all’assenza di cuciture a sezioni orizzontali – ed evitando, così, il passaggio di freddo e le fuoriuscite di materiale. Il tessuto si presenta con due strati esterni di maglia interlock e un “cuore di piuma” che rimane compatto e fermato dalla resina poliuretanica. In questo modo è possibile realizzare diversi spessori e applicare lavorazioni quali il taglio, l’accoppiatura, il ricamo e la cucitura mantenendo la parte imbottita. Thindown® ha ottenuto le certificazioni Oeko-Tex 100 e l’RDS (Responsible Down Standard), ovvero l’attestazione che garantisce il benessere degli animali da piuma utilizzati. Thindown® è disponibile nelle versioni Duck e Goose, nelle varianti Thindown® Active, composto da uno speciale blend di piuma d’anatra e poliestere, Thindown® Flex, tessuto stretch che segue i movimenti del corpo e garantisce un elevato comfort, e nella nuova versione Thindown® Recycled, realizzato con piuma 100% riciclata e scrim di poliestere riciclato.
Inoltre Thindown® può essere accoppiato con una speciale membrana Downproof, per essere utilizzato con tessuti pregiati e maglia tipo cashmere o lana. Ma quali sono gli aspetti performativi di Thindown®? Sicuramente la leggerezza comparata con le caratteristiche tecniche. Infatti, a parità di prestazioni di isolamento e conservazione del calore, Thindown® risulta più leggero del 70% rendendo dunque capi d’abbigliamento e calzature più leggeri e confortevoli. Allo stesso modo la natura compatta del tessuto permette di mantenere caratteristiche di isolamento eccellenti, impendendo la creazione di “punti freddi” e mantenendo il calore per una durata decisamente più alta. I settori di applicazione, che non si limitano alla sola moda e interior design, ma si allargano anche a settori tecnici quali automotive e isolamento acustico.

presentation-001

fds_5649-asoltex-bizen-prodotti-set-18-4000px-300dpi-jpgAttualmente, inoltre, la tendenza sempre maggiore di richiesta performativa in ambito moda ha permesso a molte realtà tecniche di affacciarsi sul mercato. Un esempio è Asoltex, storica realtà veneta specializzata nell’accoppiatura tecnica riservata alle attività sportive più estreme. L’azienda di Asolo risponde alla crescente richiesta di articoli “green” con gli agglomerati traspiranti a base di poliuretano riciclato “Airtex”. Articoli che si distinguono per l’elevata capacità di assorbire l’umidità accumulatasi all’interno della scarpa, che viene trattenuta nella struttura alveolare Airtex e, quindi, lentamente rilasciata sotto forma di vapore acqueo. Un sistema che dona al piede una costante e piacevole sensazione di asciutto e comfort durante l’utilizzo della calzatura. Airtex è, inoltre, traspirante, confortevole, batteriostatico e termoformabile. Può essere utilizzato sia per soletti fustellati che termoformati. Asoltex non si ferma ai soletti, ma offre anche proposte  per tomaia e fodere. Quest’ultime disponibili accoppiate con la membrana Osmotex che assicura traspirabilità e idrorepellenza. Prestazioni superiori in termini di isolamento termico si possono ottenere grazie all’accoppiatura con Insulation PrimaLoft® Grip e Micropile PrimaLoft®. Per la tomaia, invece, vengono proposti tessuti con alte prestazioni che si caratterizzano per le originali texture tecniche e i valori eccellenti in termini di comfort, traspirabilità e idrorepellenza, oltre a una selezione di tessuti termoformati e reti indemagliabili con buone prestazioni di resistenza all’abrasione e caratteristiche meccaniche.

fds_5545-asoltex-bizen-prodotti-set-18-4000px-300dpi-jpg

Molto interessante anche il trend che combina pregiati filati naturali con filati tecnici, per applicazioni sia in ambito fashion che in ambito sportivo performante. È questo il caso di due aziende diverse, ma dal DNA simile e molto forte.

img_2796La prima è Tollegno 1900, storica realtà biellese per la produzione di filati e tessuti in lana principalmente per la sartoria maschile e che oggi si presenta con un nuovo approccio al tessuto unendo la preziosità delle fibre nobili con la tecnicità dei filati tecnici. 3D WOOL, realizzato in lana elasticizzata mono o bi-stretch, è la punta di diamante nel ramo tessuti dell’azienda. Forte delle sue caratteristiche intrinseche che lo rendono perfetto per capi eleganti, confortevoli, performanti e distintivi, è sartoriale per DNA grazie alla possibilità di acquistare tagli “ready to make” funzionali per abiti su misura. Lato filati, Tollegno reinventa il concetto di lana tecnica con “Harmony 4.0”. Quattro le sue caratteristiche principali: maggiore resistenza, data dalla torcitura più tenace; mescolanza di filato in lana Merino con nylon siliconato; lavabile grazie alla caratteristica idro-compact; maggior finezza a pari denari. Grazie alla collaborazione con l’azienda Sandonini, produttrice di macchine per la lavorazione circolare delle tomaie, Harmony 4.0 è stato testato per calzatura con ottimi risultati.

img_2719Sandonini ha attivato, inoltre, una collaborazione con Di.vé, azienda biellese di filati in lana stock service e in questo momento promotrice di due prodotti estremamente interessanti: Extreme e Denim. Denim è un filato di cotone effetto indigo che ha la particolarità di essere tinto in filo con un trattamento che ne impedisce la stintura dopo il delavaggio, rendendolo particolarmente adatto anche alla lavorazione per tomaie a maglia. L’azienda di Vergnasco ha potenziato e ampliato la linea Extreme, dedicata unicamente al connubio moda e tecnicità. La collezione è un invito alla sperimentazione e al cambiamento. Rappresenta la soluzione ideale per un abbigliamento casual/sportivo che promuove la cultura della performance. È una grande innovazione nel campo dei filati funzionali grazie a speciali mix di fibre naturali e tecniche o twist di speciali filamenti di nylon o poliestere tra cui l’uso di Trevira, poliestere ad alte performance.

img_2718Ma quello che differenzia realmente questi prodotti sono i tre trattamenti superficiali. Extreme H10 è un processo con cui vengono addizionate ai filati delle sostanze DWR (Durable Water Repellent) di nuova generazione, uno scudo invisibile repellente all’acqua e fluorine-free. Ne risulta una maglia traspirante che conserva un microclima confortevole e lascia scivolare via l’acqua sulla superficie, impedendone l’assorbimento e facilitando l’asciugatura. Extreme H20, invece, è un trattamento di nano emulsioni che ha la capacità di trasferire il sudore dalla pelle alla superficie della maglia dove può evaporare rapidamente. È un prodotto antistatico, traspirante, che favorisce un benefico effetto di termoregolazione. Infine, Extreme H30, un processo di nobilitazione che protegge le fibre attraverso speciali prodotti “sanitized” di nuova generazione che rendono il manufatto inattaccabile da muffe e batteri. Tutto ciò garantisce un alto livello di comfort, praticità e sicurezza igienica a contatto con la pelle anche dopo una prolungata attività fisica.

img_2723

cdk-34aSeguendo la filosofia “Make it Better” di Napapijri, ossia la creazione di capi innovativi, funzionali e di qualità che rispettano l’ambiente e riducono gli sprechi, i giovani designer del Master CKD (Creative Knitwear Design) di Accademia Costume & Moda e Modateca Deanna hanno ideato una capsule collection ad hoc in lana Merino, interpretando l’identità creativa del brand. L’obiettivo del progetto è stato la ricerca e sviluppo di capi funzionali che rispettassero l’ambiente non solo grazie all’utilizzo della fibra naturale di lana Merino, ma anche all’impiego di tecnologie avanzate flat-knit per la maglieria che minimizzassero gli sprechi. Partendo dai capi iconici di Napapijri, i giovani designer, con l’aiuto del brand e di The Woolmark Company, hanno studiato le innovazioni tecnologiche flat-knit nel campo della maglieria per realizzare capi performanti sfruttando le innovative tecnologie STOLL e le innumerevoli qualità della lana Merino. Ne sono un esempio il filato riflettente o il Grilon Yarn, un filato poliammidico che si fonde con la lana, e che viene posizionato strategicamente in zone funzionali rendendo i capi performanti e resistenti all’abrasione e agli urti, grazie all’uso delle flat bed knitting technologies. I campioni sono realizzati in collaborazione con STOLL, Zegna Baruffa Lane Borgosesia e Südwolle.

cdk-43
cdk-42
cdk-40
cdk-39
cdk-37
cdk-36

L’ultimo caso di studio si scosta leggermente dal mondo tessile classico e rientra nell’ambito dei filati per ricamo. Il Gruppo Amann, leader nella produzione di fili per cucitura e ricamo ha realizzato una serie di “smart yarns”, fili conduttori di elettricità e dati. I filati non sono più semplici punti di cucitura, ma aprono strade sempre più interessanti in ambito di wearable tech. Possono sostituire parti di plastica o metalliche all’interno di circuiti elettrici in ambiti come l’automotive, ma allo stesso tempo possono essere utilizzati in campo medicale per trasferire informazioni e regolare valori come l’umidità e il calore. In ambito calzatura vi si trova applicazione in ortopedia, ad esempio in soletti e suole per pazienti diabetici dove il controllo del livello di sudorazione è estremamente importante. Il tutto è possibile grazie a “Sensorphil fluid” in grado di percepire l’accumulo di sudore e acqua emanati dal corpo umano. Al tempo stesso l’azienda propone “Steeltech”, realizzato con filato d’acciaio, e “Silvertech”, realizzato in argento in combinazione con rame e ottone: entrambi i filati sono ideali per l’utilizzo sia in tessitura (navetta e maglia) che in lavorazione ricamo.

PRESSE PHOTO colours +  white metal + black metal 2019 04 03- aL’azienda francese JRC REFLEX, con sede a Romans, ha acquisito nel 2008 l’italiana I.B.R. s.r.l. (provincia di Bergamo) che detiene il brevetto per la realizzazione di prodotti rifrangenti stampati ad alta visibilità.

JRC è oggi punto di riferimento per i tessuti retro illuminati: si distingue sul mercato dei riflettenti per l’alta qualità dei prodotti e soprattutto per la tipologia di tecnologia utilizzata che prevede la spalmatura di microsfere di vetro ricoperte da un substrato di metallo che, se illuminato, riflette la luce. I settori di applicazione di tale prodotto sono infiniti e spaziano da quelli puramente tecnici, come il ramo sicurezza, alla moda più contemporanea, passando per l’automotive. La gamma dei supporti sui quali la tecnologia JRC è applicabile è varia e include tessuti a navetta e stretch fino a supporti coagulati e direttamente filati. L’ultima novità, presentata ai ‘Performance Days’ di maggio scorso, è “Retro Reflection”, un prodotto molto interessante che coniuga tecnica ed estetica. La nuova applicazione permette di creare un effetto a due toni che si attiva con la luce. Partendo da una base bianca o nera, il tessuto illuminato assume colorazioni diverse. Un effetto possibile grazie alla colorazione della spalmatura, in cui sono presenti due luci e delle microsfere che reagiscono alla fonte luminosa.

ASOLTEX http://www.asoltex.com/

ASOLTEX – Accoppiatura di Asolo è un’azienda specializzata nella creazione di articoli che nascono dall’accoppiatura di diversi materiali: tessuti (ortogonali, […]

Amann http://www.amann.com/

Amann & Söhne è un produttore di filati industriali per il cucito e il ricamo, con sede centrale a Boenningheim. […]

Potrebbe interessarti anche

No related news to show at this time