3v4a4528Sulla facciata di Villa Caprera a Treviso campeggia il logo Frasson che qui festeggia con i suoi clienti, o meglio, con gli amici (come li chiamano loro), i 100 anni di attività.

La location è magnifica, certo, ma la vera emozione si nasconde nelle parole di stima e affetto che ogni cliente esprime nei confronti del suolificio Veneto, dei suoi dipendenti e, soprattutto, della famiglia che ne è alla guida da cinque generazioni.

E l’emozione è palpabile quando Gianni Frasson racconta brevemente la storia dell’azienda e ringrazia tutti coloro che hanno lavorato e lavorano, che si sacrificano e si impegnano, perché questo secolo di tradizione non vada sprecato e continui a evolvere con successo.

Giunti alla quinta generazione – ha sottolineato con sincero trasporto Gianni Frasson – vogliamo dire grazie a tutti coloro che ci hanno preceduto, che hanno lavorato prima di noi per preparare il terreno su cui oggi seminiamo.

E quando gli chiediamo quale ritenga sia il carattere determinante che connota Frasson da un secolo, non esita: “Cercare di fare sempre ciò che gli altri non fanno. Voler emergere non tanto per i numeri quanto, piuttosto, per il prodotto. Da sempre vogliamo immaginare la suola giusta non per il presente, ma per il prossimo decennio; vogliamo comprendere i cambiamenti sociali, cogliere le innovazioni sui materiali e percepire in anticipo le richieste del mercato, per imboccare la strada giusta prima degli altri, magari aiutati da un pizzico di fortuna. Non siamo fatti per pensieri a breve termine”.

3v4a4622
Alberto, Gianni e Carlo FRASSON

E se il suolificio Frasson garantisce, oggi più che mai, la produzione di suole classiche così come di nuovi concept multi-componente sempre all’avanguardia, lo si deve anche alle giovani generazioni che vivificano il tessuto aziendale. Ce lo conferma Carlo Frasson – che insieme ad Alberto rappresenta, appunto, la quinta generazione alla guida dell’azienda: “Abbiamo sempre investito nei giovani e continueremo a farlo in futuro. Abbiamo inserito chimici, ingegneri di materiali, esperti in lingue per fondere il loro sapere tecnico con il nostro know-how, e miscelare il tutto con quanto abbiamo imparato dai nostri clienti e dal mercato. L’obbiettivo è ampliare la visione aziendale a 360 gradi e trasformare Frasson in un suolificio ancor più evoluto. Perché coltiviamo l’ambizione di essere riconosciuti come uno dei principali leader quando si parla di suola tecnica”.

Non si può che confermare l’effettiva ‘giovinezza’ dell’azienda: risulta palese mentre si visitano gli impianti produttivi e l’età media dei volti che s’incontrano rende evidente quanto Frasson sia un’azienda dinamica e aperta al futuro. E di futuro ne parla anche Alberto De Rossi, Responsabile Vendite: “Siamo consapevoli che sarà sempre più importante, nei prossimi anni, abbinare la nostra sperimentata conoscenza manifatturiera con i nuovi materiali e tecnologie che questo decennio ci sta offrendo. Costruzioni ‘Old School’ con nuovi materiali all’avanguardia che permettano anche una semplificazione delle lavorazioni per le maestranze.

3v4a4649
3v4a4498

In tal senso la novità più in evidenza è sicuramente Ecobond, innovativa tecnologia che aiuta a ridurre la manualità nei processi di assemblaggio oltre a dimostrare una forte attenzione all’ambiente, in quanto riduce le emissioni di sostanze nocive tipiche dei processi standard”.

E per quanto riguarda il servizio al cliente? Ci sono novità anche in tal senso:

Abbiamo ampliato i magazzini di prodotto finito per andare sempre più incontro ai bisogni dei clienti e ridurre al massimo i tempi di consegna.

Frasson, quindi, festeggia un secolo di vita, ma si tiene ben lontana dai famosi allori. Lo sguardo è focalizzato sul futuro, su come continuare a evolvere un suolificio storico in un suolificio che continui a scrivere la storia del settore.

3v4a3746