futurmoda1_low“La fiera è andata bene. Abbiamo riscontrato un buon numero di contatti e concluso buoni affari”. Così la media dei commenti degli espositori riguardo la 38esima edizione di Futurmoda, la fiera dedicata a materiali, componenti e macchinari per l’autunno/inverno 2018/19.

Una manifestazione, quella spagnola, che ha visto crescere il numero di visitatori provenienti da paesi stranieri, tra cui si sono distinti Italia, Portogallo, Arabia Saudita, Cina, Brasile, Germania e Russia.

Buone le cifre che qualificano la partecipazione degli espositori: 309 aziende per 500 marchi e 12 mila metri quadri espositivi.

Tra i temi caldi di questa edizione, oltre alla scarpa sportiva (vero traino per l’industria calzaturiera delle ultime stagioni), l’industria 4.0, la sua evoluzione e le prospettive di crescita. A corredo, infatti, del progetto “Inmersion digital del sector de los componentes en la Industria 4.0” promosso da AEC – Asociacion Espanola de Empresas de Componentes para el Calzado, un buon numero di espositori di macchinari e tecnologia, gli attori principali in grado di guidare la quarta rivoluzione industriale.

futurmoda2_lowUna novità in grado di attrarre nomi importanti come Atom Espana, Main Group (Italia), Comelz Espana e molti altri, che hanno occupato 1.500 mq di superficie espositiva.

Tra gli spagnoli, Corcoles – attrezzature, macchinari e ricambi di vario tipo per l’industria della calzatura e Escolano Maquinarias – fabbricante e importatore di macchinari ed attrezzature (tra cui Sagitta ed Elettrotecnica B.C.).

Futurmoda, insomma, conferma di vivere un buon momento di crescita che senza dubbio verrà confermato durante le prossime date della manifestazione, la quale si terrà sempre ad Elche (Alicante) il 14 e il 15 marzo 2018.