Alla 42a edizione di FUTURMODA, che si terrà i prossimi 16 e 17 ottobre, parteciperanno 311 espositori, per un totale di 429 marchi, su una superficie di 13.150 metri quadrati. In questa edizione autunnale anche il comparto delle macchine occuperà un posto di rilievo, con quasi 2.500 metri quadrati di esposizione.

 

FUTURMODA, che si svolgerà presso la fiera di Alicante, continua a focalizzarsi sul rispetto per l’ambiente e rafforza il suo deciso impegno per la sostenibilità nell’area GREEN PLANET, lo spazio in cui si concentra un’ampia gamma di prodotti ecologici che rispettano l’ambiente.

L’Associazione spagnola delle aziende produttrici di componenti per calzature (AEC) continua con il suo impegno per la diffusione, la promozione e la consapevolezza dell’industria di settore verso una produzione circolare e sostenibile, rispettosa dell’ambiente.

Il direttore generale di AEC e FUTURMODA, Álvaro Sánchez, sottolinea che le aziende del settore “ricercano e sviluppano questo tipo di prodotti da anni, e oggi sono sempre più richiesti da tutti i consumatori”.

 

I visitatori di FUTURMODA avranno l’opportunità di conoscere le ultime novità sostenibili, tra cui: tessuti naturali al 100%, cotoni, iuta, fibre di foglie di ananas e altri con poliestere riciclato. Anche tessuti con Aloe Vera e ioni d’argento, cotone organico, microfibre ecologiche, tessuti biologici a base di elementi sostenibili come batteri, agar, residui di insetti, gelatine, ecc. Oltre a nastri, corde e trecce naturali e materiali riciclati. Così come gomme iniettate con PET da bottiglie riciclate attraverso il sistema di gestione integrato da ECOEMBES, pelli conciate al vegetale, pelli vegane, pelli libere da cromo e metalli pesanti o fogli di EVA di vulcanizzato riciclato. Suole, tacchi e solette eco-sostenibili e biodegradabili realizzate con materiali vegetali di bambù, riso o mais. Infine, colle e adesivi con vernici all’acqua, prive di solventi.

 

CONFERENZE

Parallelamente allo svolgimento della fiera, si terrà un interessante programma di conferenze. Il primo giorno di FUTURMODA, il 16 ottobre, ICEX parlerà di “Informazioni e supporto per l’internazionalizzazione dell’azienda”; SOIVRE di “Requisiti tecnici in materia di sicurezza delle calzature”; EUROFINS di “Requisiti del mercato globale per le calzature nel 2020”; a cura del Centro tecnologico delle calzature di La Rioja il seminario “Ottimizzazione e automazione dei processi, riduzione dei costi e aumento dell’efficienza produttiva”.

Per la seconda giornata della fiera, il 17 ottobre, sono in programma le conferenze: “Digitalizzazione della produzione di calzature e controllo degli impianti”, di CLAVEi; “Vendita online di calzature e soluzioni tecnologiche per l’ottenimento delle misure del piede”, di INESCOP; “Moda circolare, concetto di economia circolare nel settore calzaturiero e tessile”, a cura del consulente SEN Innova; e “Tendenze autunno inverno 2020/2021 per uomo e donna, conferma colori, forme e disegni”, di PROMOSTYL.