La moda deve risolvere il suo problema di sostenibilità: la Banca Mondiale stima che oggi il settore sia responsabile del 20% delle acque reflue e fino al 10% delle emissioni globali di gas serra. Gran parte dell'impronta di CO2 della moda deriva dalle materie prime: ecco perchè un brand che vuole essere realmente sostenibile non può trascurare questo tema.

Per aiutare i brand della moda a prendere decisioni consapevoli e sostenibili rispetto all'approvvigionamento delle materie prime, prende oggi il via una collaborazione tra Google e WWF Svezia per dare vita ad una piattaforma che traccerà più di 20 materie prime, dal cotone ai materiali sintetici.

Il nuovo strumento che si avvale delle capacità di apprendimento automatico di Google (con l'accesso a dati complessi di Google Earth Engine) e la conoscenza dell'impatto ambientale del ciclo di vita del prodotto di WWF, assegnerà ad ogni materia prima e località di approvvigionamento un punteggio su aspetti come la scarsità dell'acqua, l'inquinamento atmosferico, le emissioni di gas serra, la quantità di rifiuti generati, etc… permettendo ai brand di compiere una scelta di approvvigionamento più sostenibile. La piattaforma aiuterà anche nella mitigazione del rischio: ad esempio, se un brand è abituato a rifornirsi da una determinato fornitore, potrà intraprendere delle azioni specifiche per mitigare alcuni degli impatti negativi.

La piattaforma si configura come uno strumento aperto, si aggiorna automaticamente, e per ampliare il suo ambito si può allineare ad altri sistemi esistenti per calcolare gli impatti ambientali: come l'indice di sostenibilità dei materiali della Sustainable Apparel Coalition, la valutazione delle materie prime di Textile Exchange, o la ricostruzione delle filiere responsabili nei settori abbigliamento e calzature dell'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico.

Sebbene Google non abbia voluto specificare i nomi, sembra che Stella McCartney abbia partecipato al test pilota, inoltre sarebbero già arrivate le adesioni di svariati nomi del lusso, del mondo del denim e dello sport.