Mentre concetti come economia circolare e sostenibilità si fanno largo nel mondo della moda, Inescop, il centro di ricerca e innovazione applicato all'industria calzaturiera spagnolo si fa promotore di due progetti di ricerca che mirano al riciclo e utilizzo di materiale agricolo riciclato da utilizzare per la produzione di calzature. Partner dell'iniziativa è Mercalicante, il principale grossista di beni ortofrutticoli di Alicante: attraverso l'accordo il distretto alimentare contribuirà a fornire rifiuti agricoli e industriali che verranno quindi valorizzati e trasformati nelle fibre riciclate da impiegare nella produzione di calzature. L'accordo ha durata di cinque anni e si declina nei progetti: Greenmatshoe che punta allo sviluppo di materiali per la tomaia realizzati con fibre riciclate e finiture sostenibili per implementare modelli di economia circolare nella calzatura, e Noformald che mira invece a ridurre la formaldeide presente in alcuni pellami finiti delle calzature attraverso l'utilizzo di riduttori naturali come i polifenoli ottenuti dagli scarti agricoli, favorendone così la rivalutazione. “L'innovazione basata sulla conoscenza è la chiave per lo sviluppo sostenibile nel settore calzaturiero e della sua catena di valore, – ha affermato Miguel Angel Martinez, direttore di Inescop – oltre a stabilire una simbiosi con i settori industriali strategici della Comunità Valenciana per implementare con successo modelli circolari che massimizzano le risorse disponibili sul nostro territorio”.




MIguel Angel Martinez visita il mercato ortofrutticolo di Mercalicante