Lamonti Cuoio è un’azienda che crede fermamente nel binomio innovazione-tradizione. Innovazione dal cuore antico è il leitmotiv che spinge l’azienda a rispondere a qualsiasi tipo di esigenza del cliente assicurando sempre elevati standard qualitativi. Una mission e un impegno costante che si concretizzano da un lato, nella ricerca continua del miglioramento delle lavorazioni e dall’altro, nel rispetto di una tecnica antica come la concia lenta in vasca al vegetale.

La parola chiave anche per il 2019 è “qualità” a tutti i livelli. Per questo, lo sviluppo professionale e personale delle risorse è un fattore chiave per la crescita dell’azienda. Lo staff dedicato ai processi produttivi segue costantemente corsi di formazione per poter mantenere alti standard qualitativi in linea con le richieste e le tendenze del mercato.

Fondata negli anni Settanta l’azienda lavora con le grandi firme della moda e per questo nel tempo si è costantemente evoluta alla ricerca dell’eccellenza a tutti i livelli, a partire dai materiali.

Lamonti lavora pellami di primissima scelta, quelli con il fiore migliore, che arrivano principalmente da Germania, Svizzera e Nord Europa, e ripone lo stesso impegno nella ricerca dei materiali e nella ricerca chimica.

Per l’azienda di Ponte a Egola la materia “portante” è il tannino utilizzato nella concia lenta in vasca al vegetale. Lamonti utilizza tannino di castagno proveniente dall’area dell’Amiata acquistato in forma liquida, quindi puro. Si tratta di un prodotto eco-compatibile e sostenibile, in quanto estratto naturale del legno che ben si lega alle fibre del pellame che deve entrare in profondità e legarsi alle fibre della pelle: per questo, i pellami vengono disposti in grandi vasche in bagni di tannino e, maggiore è il tempo di immersione, migliore sarà il risultato. Lamonti ha a disposizione un ciclo di 24 vasche e, ogni giorno, il pellame viene disposto in una vasca diversa. Il tannino in eccesso rimasto sul fiore viene poi rimosso in fase di pressatura, così da evitarne l’ossidazione. Da ricordare che tra le varie fasi di concia e di lavorazione, le pelli passano spesso un periodo a terra, per riposare prima di passare allo step successivo, in modo da preservarne la morbidezza ed evitare danni causati dal troppo stress e sollecitazioni.

Un processo lento, insomma, che richiede pazienza e tempi di lavorazione molto lunghi, ma che garantisce risultati eccellenti in termini di morbidezza, colore, resistenza, e standard qualitativi costanti nel tempo. Una qualità che Lamonti mette al servizio dei suoi clienti.