Le esigenze del mercato sono sempre più rivolte all’individuazione di sistemi in grado di tracciare il ciclo di vita dei prodotti, a partire ben prima della loro nascita, al fine di ottenere diversi vantaggi competitivi: automatizzare il processo produttivo, certificare l’origine del prodotto, ottimizzare il controllo qualità associandolo in modo univoco al prodotto controllato, effettuare una gestione facile e veloce del magazzino.
A queste esigenze vuole rispondere BAT, start-up che Brustia ha creato per dedicarsi a progettare macchinari destinati alla gestione di dispositivi RFID e per sviluppare soluzioni software per operatori e microcontrollori. In pratica i 60 anni di esperienza nella meccanica di Brustia si fondono con l’avanguardia software per creare prodotti a supporto di un’industria più intelligente.

Ma che cosa è un sistema RFID?
È un sistema in grado di identificare univocamente gli oggetti tramite tag a radio-frequenze (RFID).
Acronimo inglese di Radio Frequency Identification, la tecnologia RFID di identificazione automatica è basata sulla propagazione nell'aria di onde elettro-magnetiche, consentendo la rilevazione automatica (hand free), massiva e a distanza di oggetti sia statici che in movimento.
Sfruttando le informazioni trasmesse e ricevute da questi circuiti si è in grado di automatizzare e tracciare le fasi produttive e logistiche. E, in unione all’Internet of Things, permette a oggetti e macchine di collegarsi e scambiarsi dati.

Perché RFID è meglio di altre tecnologie
Perché presenta indiscutibili vantaggi rispetto ad altre soluzioni: è di facile posizionamento sui materiali e nelle unità in produzione; resiste a calore, torsioni e pressione; assicura ottime prestazioni di lettura non avendo vincoli frontali, di integrità dell’etichetta, o di particolari condizioni di luce. Inoltre, consente una lettura cumulativa delle referenze.

I vantaggi di adottare la tecnologia RFID
Diversi i motivi e gli obiettivi che dovrebbero spingere ogni azienda ad adottare soluzioni RFID tra cui semplificare, automatizzare, velocizzare, tracciare produzione e logistica, oltre che ridurre possibili errori. Vediamo in concreto dove è possibile ricevere i maggiori benefici derivanti da questi sistemi.

IN FASE DI PREPARAZIONE DELLE LAVORAZIONI
La tecnologia RFID consente di automatizzare il processo di preparazione di una macchina riducendo i sia i tempi di lavorazione che i margini di errore. Basterà, infatti, la vicinanza fra prodotto (dotato di tag RFID correttamente abbinato) e la macchina (dotata di antenne per la lettura del tag), affinché la macchina si setti in automatico sulla corretta lavorazione.

PER IL TRACCIAMENTO E AVANZAMENTO DELLE FASI PRODUTTIVE
Lo stesso sistema consente anche un avanzato e tempestivo controllo di gestione del processo produttivo in grado di monitorare l’avanzamento di produzione e fornire statistiche correlate che consentano, fra l’altro, di prendere decisioni in tempo reale meglio ponderate.
Un vantaggio che, in più, assolve ai requisiti di Industria 4.0 attivando una integrazione automatizzata con il sistema logistico della fabbrica o con la rete di fornitura e con le altre macchine del ciclo produttivo.

PER UNA MIGLIOR GESTIONE DEL MAGAZZINO
Viene da sé che quanto detto fino a ora conduce anche a una gestione ottimizzata della logistica. Infatti, grazie all’adozione di tunnel, gate e lettori massivi è anche possibile acquisire le informazioni relative alle esistenze e movimentazioni del magazzino ed elaborarle mediante i propri software gestionali.
Moltissimi i vantaggi che, così, si possono sfruttare: il veloce controllo della merce a magazzino senza dover aprire gli imballi o effettuare conteggi manuali; la riduzione degli errori nei conteggi; la digitalizzazione della gestione di bolle/PL e l’automatizzazione delle misure volumetriche o di peso; la conoscenza in tempo reale delle giacenze di magazzino per la gestione dei riordini.
Tra le potenzialità del sistema anche quella di monitorare le vendite in negozio e chiudere il cerchio fra produzione e logistica. Un cerchio sempre più cruciale in un mercato che si direziona con sempre più decisione verso produzioni personalizzate e on-demand.

PER IL CONTROLLO QUALITÀ
Brustia sa bene quanto il controllo qualità per un fornitore sia divenuto un momento cruciale delle fasi produttive per evitare gravi problemi una volta consegnata la merce. Infatti, già da qualche anno ha sviluppato sistemi di scanner sempre più avanzati per il mondo delle calzature, della pelletteria e della pellicceria. I sistemi RFID non fanno che implementare la tracciabilità e la digitalizzazione dei risultati dei vari controlli.
Si otterranno report associati a ogni singola unità, facilmente archiviabili, senza perdita di dati e disponibili in tempo reale per essere consultati anche online.


Cosa comporta adottare la tecnologia RFID
Dal punto di vista delle infrastrutture, l’adozione di antenne in grado di comunicare con i tag RFID da posizionare in fabbrica o a bordo dei macchinari. L’implementazione di tunnel o gate per gestire la movimentazione dei prodotti e di macchinari appositi per il controllo qualità o la misurazione dei prodotti. L’inserimento dei tag RFID nei prodotti (nelle calzature fra fodera e tomaia, spesso in punta). L’adozione dei software dedicati alla gestione dei sistemi RFID.
Dal punto di vista gestionale: prevedere la fase di posizionamento del tag all’interno del prodotto e l’associazione del tag RFID con le bolle di lavorazione per ottenere un match univoco che dia vita alla singola unità digitale.


IL SISTEMA BAT
BAT può fornire un sistema completo che va dai tag RFID, alle macchine già pensate per gestire il flusso produttivo e il controllo qualità, le infrastrutture di supporto, e il software proprietario, sviluppato internamente, installabile sia in locale che in cloud. Un’offerta integrata e made in Italy che, essendo interamente gestita da BAT, prevede anche la possibilità di essere personalizzata per gestire differenti tipologie di dati e installazioni.