La pelle fa la differenza. Sottoprodotto dell'industria della carne, viene recuperato, valorizzato e nobilitato dalla concia per dare forma alla creatività di designer e stilisti. Impiegata nei settori moda, arredamento e automotive, la pelle con la sua bellezza e le sue caratteristiche uniche è capace di ispirare ed emozionare il consumatore finale. Perché questo materiale possa fare realmente la differenza, è necessario, però, che la catena del valore della pelle sia socialmente ed ecologicamente sostenibile.
E proprio questa è la ‘mission’ di Smit & Zoon, azienda leader nei prodotti chimici per l'industria della pelle, che nel 2021 raggiungerà il traguardo di 200 anni di imprenditoria e innovazione.

L'impegno di Smit & Zoon per la sostenibilità si rinnova anche sul versante della formazione con un concorso volto a stimolare giovani creativi nell’ideazione di una collezione in cui i pellami sostenibili siano protagonisti.
Come partner dell'iniziativa Smit & Zoon ha scelto Arsutoria School, istituzione riconosciuta a livello internazionale nel campo della formazione di preparati designer calzaturieri.
Il concorso vedrà fronteggiarsi cinque giovani, selezionati tra i migliori ex studenti di Arsutoria School, nella progettazione di una capsule collection composta da sei modelli di calzature realizzati con pellami sostenibili, trattati con i prodotti chimici Smit & Zoon, da cui, in seguito, verranno scelti e sviluppati due prototipi per ciascun finalista.

Per maggiori informazioni e per seguire l’evoluzione dei lavori dei partecipanti collegatevi alla pagina dedicata al concorso: Sustainable Leather Contest by Smit & Zoon