Gianni Zanetti, CEO di TECNOGI

TECNOGI S.p.A., fondata dalla famiglia Giardini nel 1979, leader nel settore della produzione di tessuti tecnici per calzature, già azionista di minoranza di SIPOL S.p.A., ne ha perfezionato l’operazione straordinaria di acquisizione della maggioranza del capitale sociale.

TECNOGI e SIPOL – quest’ultima attiva nella formulazione e polimerizzazione di co-poliesteri e di co-poliammidi destinati al mercato degli adesivi hot melt, dei tecnopolimeri ad alte prestazioni e dei biopolimeri – avevano già da tempo intrapreso un percorso di stretta collaborazione commerciale sfruttando sinergie di know how tecnologico e di posizionamento sul mercato mondiale delle calzature.

Con l’acquisizione la società di Borgolavezzaro, nell’anno del quarantennale dalla propria fondazione, prosegue il progetto strategico di crescita per adiacenze, estendendo la propria attività anche nel settore dei polimeri biodegradabili, dei tecnopolimeri, dell’automotive, del packaging e del tessile implementando, in quest’ ultimo segmento, la storica partnership con l’azienda svizzera CEPAT AG di Chur proprietaria del marchio CEPATEX.

Gianni Zanetti, CEO di TECNOGI, ha commentato così l’operazione:


C’è una grande soddisfazione condivisa tra proprietà e management per la conclusione di questa operazione fortemente voluta e perseguita con grande determinazione che rappresenta una straordinaria opportunità di crescita per il Gruppo proprio nell’anno del quarantesimo dalla sua costituzione”.

Gli fa eco Massimo Cattaneo, CEO di SIPOL:


Tra le varie opzioni sul tavolo questa è la più gradita e la migliore sotto tutti i punti di vista. Il piano industriale sviluppato congiuntamente al progetto di acquisizione è ambizioso, ma ritengo che, anche grazie al supporto di TECNOGI, tutti gli obbiettivi saranno raggiunti nei tempi previsti”.