Ecco la sfida: creare un concept di sneaker sostenibile dallo storytelling icastico e visionario. A raccoglierla sono stati gli studenti di Arsutoria School, che hanno così voluto dare il loro contributo ad un tema, quello della sostenibilità, oggi più che mai topico e globale. Ha collaborato con la scuola Alessandro Viganò, designer e consulente sviluppo prodotto di importanti brand del calibro di Premiata, Asics, adidas, Woolrich, Napapijiri, che ha curato la direzione e lo sviluppo dei progetti dei ragazzi, ha supervisionato la prototipazione – realizzata nel calzaturificio Elka S.r.l. di Casarano (LE) – e reperito i componenti dell’outfit vintage del progetto “Keep the Barbour” presso Senza Tempo S.n.c. di Lugo (RA). I progetti vincitori sono stati protagonisti della sfilata ‘Sustainable Visions’, organizzata da Micam lo scorso febbraio all’interno dell’area Micam X, insieme a quelli proposti dalle altre Scuole e Accademie di moda associate alla Piattaforma Sistema Formativo Moda.

HOMMY DIAZ | USA
PROJECT:  BILLBOARD RATCHET S N E A K E R
Oggi comunichiamo e consumiamo tutte le nostre informazioni sui dispositivi digitali portatili, eppure i brand continuano ad investire miliardi di dollari ogni anno in cartelloni pubblicitari in vinile. La cartellonistica pubblicitaria è resistente all'acqua e agli strappi e protetta dai raggi UV e come tale è un prodotto non biodegradabile, con una durata espositiva media di un mese. Da queste riflessioni nasce ‘Billboard ratchet sneaker’, una “call to action” in termini di esplorazione sostenibile del riciclaggio dei rifiuti in vinile in componenti per sneaker.  

HOMMY DIAZ | USA


JAVIER A. MOGOLLÓN | SPAIN
PROJECT: KEEP THE BARBOUR
Il tessuto più sostenibile è quello esistente’: questo l’assunto alla base del progetto che coinvolge brand, cliente finale e designer nel riutilizzo di prodotti eccedenti, indumenti usati e giacenze di tessuto che ingombrano i magazzini dei produttori. In questo modo, si crea un'economia circolare in cui è possibile creare nuovi prodotti da risorse inutilizzate. La sneaker Barbour Bellbird Oxford è realizzata con il classico materiale Barbour di scarto montato con lavorazione Goodyear “Sneaker”, così da utilizzare il minor quantitativo possibile di colla.

JAVIER A. MOGOLLÓN | SPAIN


LAURA GIANCOLA | USA
PROJECT: CONCEPTUAL CONSTRUCTS
Il concept si fonda sulle idee e i principi di Sol Lewitt, artista americano fra i massimi esponenti del movimento concettuale, contenuti nel suo manifesto artistico “Paragraphs and Sentences on Conceptual Art”: “Quando un artista utilizza una forma concettuale di arte, significa che tutta la progettazione e le decisioni sono state stabilite in anticipo e l'esecuzione è una faccenda meccanica. L’idea diventa una macchina che crea l’arte”. Le sneaker “Conceptual Constructs” sono state ideate seguendo le stesse costruzioni concettuali: stabilire una serie di istruzioni da seguire al fine di concretizzare il concept prestabilito. Il risultato è una sneaker sostenibile in maglia knit, realizzata con fibre derivate da plastica riciclata e suola in gomma non vergine e riciclabile.

LAURA GIANCOLA | USA


LORENZA CICOLINI | ITALIA
PROGETTO: ARCTIC VIBES
La sneaker “Arctic Vibes” si ispira alla passione della stilista per la natura artica nella sua pura,  incontaminata bellezza, ed è composta esternamente da “apple skin”, tessuto innovativo ricavato da scarti industriali di fibre di mela; internamente da “snowdrop”, tessuto riciclato e riciclabile, vegano e atossico, composto per l’80% da “seaqual” filato ottenuto dal riciclo del PET e per il 20% da PES riciclato. Il vinile cangiante degli inserti è materiale di recupero da giacenze di collezione di un famoso fashion brand “cruelty-free”. Infine, la suola è composta di gomma in prevalenza riciclata da scarti industriali: una scelta estetica senza rinunce di stile.

LORENZA CICOLINI | ITALIA