“Siamo orgogliosi del passo intrapreso, del contributo che porta all’implementazione della sostenibilità e del cambio culturale con cui ci approcciamo allo sviluppo e al miglioramento dei nostri prodotti”, dichiara Renato Usoni, CEO Riri Group.

Riri Group, il gruppo italo-svizzero leader nella produzione di cerniere e bottoni, è infatti la prima azienda nel settore accessori a completare la transizione verso l'uso esclusivo di poliestere riciclato nei nastri delle zip.  Una importante novità che si inserisce nell’approccio green del gruppo il quale individua nell'innovazione per il futuro uno dei pilastri della strategia corporate, insieme all’impegno nel proteggere le risorse naturali.
Il claim di Riri “excellence in details” si declina così in “sustainability in details”: ossia nella volontà di agire in azienda tenendo in prima considerazione i paradigmi della sostenibilità.

Grazie all’adozione del poliestere riciclato come standard produttivo della gamma zip, il contributo anche quantitativo alla sostenibilità sarà ingente: si ridurranno del 32% le emissioni provenienti dall’acquisto di poliestere e, di conseguenza, diminuiranno del 3% anche le emissioni di gas serra per la produzione di zip. Si andranno così a risparmiare ben 460 mila kg di CO2 in un anno, l’equivalente di 169 voli andata /ritorno fra Ginevra e New York.

Tutto il poliestere riciclato, certificato GRS (Global Recycled Standard), viene realizzato con fibre provenienti da materiali post-consumo (80%) e pre-consumo (20%). Un importante contributo all’obiettivo di incremento dell’uso del poliestere riciclato a livello mondiale, definito dall’organizzazione Textile Exchange, che chiede si passi entro il 2030 dal 14% al 20%.

Un po’ di storia: Riri ha introdotto il primo nastro di poliestere riciclato nel 2013 e da allora ne ha costantemente incrementato l’utilizzo facendo attenzione a sviluppare prodotti rispettosi dell’ambiente, ma che allo stesso tempo preservassero funzionalità, affidabilità e quel tocco estetico unico richiesto dal mondo fashion.